OM/YL Online  

   

Login  

   

donazione  

 
   Donazione a sostegno e per lo
      sviluppo
del Club Italiano
                Modi Digitali
               Psktrentunisti

   

MultiTrans  

   
   

interfaccia utente I parte

Dettagli

 

 

Ora bisogna prendere dimestichezza con l’interfaccia utente da dove si effettuano le varie operazioni che verranno descritte di seguito

 

Interfaccia Utente

 

Come potete vedere dall’immagine MixW mette a disposizione varie aree e/o finestre di cui alcune anche mobili, per cui noi possiamo configurarlo un po’ come vogliamo.

Qua di seguito vi mostrerò il funzionamento di alcune di queste aree, quelle più importanti, per le altre, comunque importanti, mi limiterò a spiegazione sommaria visto che nel corso se ne parlerà più approfonditamente.

 

Menù principale:
contiene tutti i comandi e le funzioni del programma (alcune verranno spiegate all’interno di questo corso).

 

Area Macros:
contiene i pulsanti programmabili per automatizzare le funzioni della radio, inoltre è possibile inserire del testo e comandi per fare qso, puntandoci sopra con il mouse e ruotando la rotellina del mouse si possono visualizzare un totale di 48 pulsanti e se non bastano qualcuno si è adoperato nel creare un software (MixWButton) per aumentarne la capacità. Per accedere alla finestra di programmazione di ogni singolo pulsante bisogna cliccare con il tasto destro del mouse sul pulsante si aprirà la finestra “edit user macro”, invece con il tasto sinistro si attiva il pulsante ossia esegue i comandi ed il testo in esso contenuti. E’ possibile memorizzare per ogni modo digitale delle serie di 48 pulsanti utilizzando il menù a tendina “scelta del modo” e togliendo la spunta dal menu principale configure/merge macros.

 

Finestra di modifica pulsante Macro

 

I comandi contenuti nell’area di inserimento sono contenuti nelle parentesi (es. <TX>), adesso vediamo cosa fa il comando in figura:

 

<TX> -mette in trasmissione la radio

CQ CQ CQ de – invia questo testo come lo si vede

<MYCALL> <MYCALL> <MYCALL> - invia il nostro nominativo inserito nella configurazione del programma

pse K - invia questo testo come lo si vede

<RXANDCLEAR> - mette la radio in ricezione e pulisce l’area testo di trasmissione nella interfaccia utente

 

Quando si esegue una macro possiamo visualizzarne lo scorrimento nella area di ricezione della interfaccia utente.

 

 

Area Log Bar e tasti comandi:
questa finestra contiene gli ultimi collegamenti effettuati e i tasti comandi per le modifiche, la ricerca, cancellazione e salvataggio del qso. Come si vede dalla figura possiamo accedere alle varie finestre tramite i pulsanti ed in particolar modo anche a gestire l’intero log file, il quale verrà spiegato nei dettagli in un altro articolo del corso. Una altra finestra importante generata è “edit qso” dalla quale oltre che a modificare i vari campi contenuti si occupa anche di inviare le qsl elettroniche collegandosi ad www.eqsl.cc famoso sito di scambio cartoline a cui naturalmente bisogno essere registrati per poter trafficare.

 

 

 

Area testo di ricezione:

in questa area visualizziamo il testo che stiamo ricevendo indipendentemente dal modo digitale scelto tranne che per le modalità SSTV a cui MixW dedica una finestra separata, dedicheremo a questo modo una sezione intera.

In questa finestra si possono fare molteplici operazioni riguardanti il log file, quali inserimento dei dati nei vari campi del qso, la ricerca attraverso google map del punto tramite il locator, la ricerca del nominativo su www.qrz.com naturalmente se si è registrato. La ricezione avviene come nella figura corrispondente, i nominativi ricevuti vengono contrassegnati in grassetto e in vari colori che dipendono dalla ricerca automatica effettuata nel log file, quindi la colorazione del nominativo ci indica le seguenti situazioni:

 

- nero: ha ricevuto il nostro nominativo

- giallo: nuovo DXCC lavorato mai collegato in nessuna banda o modo

- verde: nuovo DXCC lavorato nella banda o nel modo

- viola: nuovo WPX lavorato

- celeste: nominativo già lavorato in altra banda o modo

- marrone: nominativo già collegato nella banda o modo

- celeste non in grassetto: il software è in TX e sta riportando il testo e i comandi trasmessi


 

Naturalmente questa finestra interagisce anche con la area testo di trasmissione e con l’area segnali o comunemente chiamata waterfall, questa ultima molto importante poiché e qua che si individua il segnale da decodificare

 

 

La prima parte termina qui grazie per l'attenzione da IZ8IFL

   
   
© PSKTRENTUNISTI ITALIAN CLUB (PIC)