OM/YL Online  

   

Login  

   

donazione  

 
   Donazione a sostegno e per lo
      sviluppo
del Club Italiano
                Modi Digitali
               Psktrentunisti

   

MultiTrans  

   
   

CW

Dettagli

                                                                        CW



Che significa CW?

CW è l’abbreviazione di “continuous wave” (onda continua). La maggior parte dei Radioamatoi parla di CW per riferirsi al codice Morse. Che cosa ha a che fare il CW col codice Morse? Morse è il codice utilizzato attraverso il mezzo CW, o “modo” di comunicazione. Il codice Morse può essere prodotto mediante lampi luminosi, da segnali con bandierine, specchi, anche con un paletto battendo sulla tubazione dell’acqua può essere utilizzato per comunicare con il codice Morse o per mezzo di qualsiasi codice di questo tipo. Gli operatori dei Telegrafi usavano il codice Morse nei cavi Telegrafici per inviare messaggi intorno al 1800. Questi messaggi erano conosciuti come ’telegrammi’. La gente di allora, ricorreva agli operatori dei telegrafi per inviare informazioni a grande distanza. Anche gli operatori dei telegrafi inviavano informazioni relative alle condizioni meteorologiche in tutto il paese, assicurando ai treni di viaggiare in orario. Di modo che non sorprende che quando la radio apparve all’inizio del secolo, il codice Morse si convertisse nello standard in comunicazioni e molti uffici telegrafici si convertirono in “wireless” (senza fili) Man mano che l’arte della Radio progredì, la maggior parte delle navi furono dotate di trasmettitori e ricevitori. Il Titanic utilizzò il codice Morse per inviare il suo fatale messaggio di soccorso “C.Q.D.” Naturalmente gli amatori usarono il Morse in ogni parte.

Utilizzarono emittenti autocostruite a scintilla, trasmettitori per inviare i loro messaggi intorno al mondo. Questi trasmettitori primitivi occupavano uno spazio enorme (paragonati con gli standard attuali) nello spettro della radio.

Ok, allora che cos’è il codice Morse??

Il codice Morse è chiamato così in onore del suo inventore Samuel F.B. Morse, 1791-1872. Morse inventò il codice (e il telegrafo elettromagnetico) nel 1836. Il codice consiste in una serie di punti e linee. Ogni lettera dell’alfabeto e i numeri dallo 0 al 9 hanno assegnata una combinazione individuale. Per esempio la lettera“E” è un solo “.” o “dit”. E’la lettera più facile a imparare! La lettera “O” è “- - -“, o “da da da”, altra molto facile da imparare. La maggior parte delle lettere non sono così facili da imparare , ma con un po’di pazienza e determinazione si può fare. Alcune persone sono capaci di copiare a velocità di 70 parole al minuto! Naturalmente, questo è più un’ eccezione che una regola, giacché la maggior parte dei radioamatori copia in una gamma da 10 a 30 parole al minuto. Una volta iniziato a imparare, il codice Morse si converte in una seconda linguae si incominciano a udire“parole”, non ciascuna delle lettere individualmente. Si incomincia a riconoscere il ritmo delle parole in modo che si può captare e seguire una conversazione.

MixW

Naturalmente, col MixW non ci si deve preoccupare per la conoscenza del codice. Se lo si desidera, si può essere un buon operatore di CW, basta il file Help del MixW. MixW copierà codici generati dal computer quasi senza errore. Può anche copiare codici ben manipolati inviati con chiave Iambica e manipolatore elettronico, sempre che la temporizzazione sia fatta senza errore. Si può anche adattare a certe piccole variazioni. E’possibile anche copiare codici inviati con un manipolatore verticale, se l’operatore è un “buon polso”. MixW può copiare con esattezza i segnali in questi casi, tuttavia ci sono molti segnali CW in aria che sono semplicemente impossibili da copiare da parte del computer. La temporizzazione delle lettere non è sufficientemente costante perché il MixW possa comprendere. In questa situazione, avendo la possibilità di ricevere a udito, quello che MixW può copiare sarà un aiuto.

clicca qui per ascoltare il modo digitale

                                                             

   
   
© PSKTRENTUNISTI ITALIAN CLUB (PIC)