OM/YL Online  

   

Login  

   

donazione  

 
   Donazione a sostegno e per lo
      sviluppo
del Club Italiano
                Modi Digitali
               Psktrentunisti

   

MultiTrans  

   
   

RTTY

Dettagli

                                                                   RTTY


L’RTTY o Radio Telescrivente è un modo di comunicazione diretto da macchina a macchina, che utilizza il codice Baudot (o Murray). Questo modo diventò popolare tra molti radioamatori quando le macchine TTY surplus si potettero ottenere a prezzi ragionevoli, dopo la seconda Guerra Mondiale. Questi mostri meccanici disponevano di una tastiera per l’entrata dei dati e di un rullo di carta per l’uscita stampata. Erano anche utili per aiutare a mantenere le case fisse al suolo in epoca di uragani dovevano pesare una tonnellata. In quei giorni, i displays video erano ancora troppo esotici e costosi. Dopo la metà degli anni 70 si incominciò a vedere assai diffuso il video display.

Certamente è stato chiesto qualche volta quando sono iniziati i linguaggi dei programmi, come BASIC utilizzare il comando PRINT per visualizzare la loro uscita.Quando si trasmette in codice Morse, il trasmettitore viene acceso e spento per fare i punti e le linee. Quando si trasmette in telescrivente, il trasmettitore emette con continuità, trasmettendo una o due frequenze convenzionalmente conosciute come Mark e Space (un riferimento alla ricezione su nastro di carta della telegrafia). I primi pionieri trovarono che la manipolazione on/off non era del tutto vantaggiosa per segnali di telescrivente, dovuto alle interferenze statiche.

Sperimentarono con FSK, o Manipolazione per Cambio di Frequenza, e trovarono che dava assai migliori risultati. Con L’FSK, il trasmettitore sale di frequenza ogni volta che si invia un Mark, ritornando alla frequenza inferiore per uno Space. La differenza tra le due frequenze abitualmente è di 170 Hz per uso radiantistico mentre molti segnali di telescrivente commerciale usano altri shift, come 425Hz e 850 Hz.

Molti sistemi utilizzano l’AFSK, (Manipolazione con Cambio di Frequenza Audio). Quando questo viene inviato, la stazione che trasmette genera i toni audio di Mark e Space e li inietta all’entrata del microfono del trasmettitore. Il risultato alla fine della ricezione è che gli stessi toni audio vengono uditi e elaborati tanto che questi siano generati in FSK che in AFSK.

Quando si sintonizza un segnale di telescrivente, immediatamente si riconosce il familiare trillo dei toni del Mark e Space.

Nello shack di un radioamatore la macchina TTY è generalmente collegata a un ricevitore o a un transceiver di HF che l’operatore sintonizza in modo che l’audio ricevuto sia proprio il tono giusto o la frequenza audio necessaria per mettere in funzione i risonatori di Mark e Space del Demodulatore.

Se il ricevitore è leggermente fuori dalla frequenza corretta, i toni variano e il testo comincia a essere confuso e si arriva perfino a perderlo completamente. Per aiutare la sintonizzazione dell’altra stazione, un operatore di RTTY può inviare una serie alternata di caratteri R e Y in questo modo RYRYRYRYRY. Questo modello viene scelto perché produce la più frequente e simmetrica alternanza dei toni Mark e Space, offrendo alla stazione ricevente la migliore possibilità di sintonizzare la stazione ricevuta prima che questa incominci ad inviare il messaggio “vero e proprio”. Tuttavia, anche se il segnale è accuratamente sintonizzato, l’informazione può diventare confusa o perdersi completamente a causa dell' interferenza, fading o rumore. Spesso è possibile indovinare il senso del messaggio anche con parti mancanti, ma l’RTTY non significa un modello libero da errori.

Debbo precisare che problemi similari esistono per altri modi incluso il Packet. Mentre l’informazione può fallire anche nei modi sofisticati, la possibilità di rilevamento dell’ errore di alcuni, specialmente Packet e PACTOR, assicura che l’operatore riceverà o l’informazione precisa o nulla assolutamente. Normalmente, quando non si riceve “assolutamente nulla”, l’informazione sarà automaticamente ritrasmessa quando si risintonizza l’apparato, o quando termina l’interferenza (ecc.) e niente va perduto.

Il codice Baudot è un codice a 5 bit e chi ha familiarità con la Notazione Binaria saprà che il numero massimo di combinazioni possibili con 5 bits è 32. Ciò significa che ogni unità di trasmissione, un tasto se si preferisce, può avere qualcuna delle 32 possibilità. Se si dà un’ occhiata alla tabella dei codici Baudot si vede che ci sono elencati 32 valori, un codice per ciascuna lettera dell’alfabeto più pochi altri codici per altre funzioni, come lo spazio e il ritorno del carrello. Ma che cosa succede quando si desidera inviare un 9 o un punto interrogativo?

Questi segni non figurano nella tabella perché tutti i 32 codici sono già stati usati. La soluzione è abbastanza similare a quella della tastiera della Telescrivente o del Computer, nei quali c’è un tasto Shift per fare da tastiera vari codici addizionali. La maggior parte dei tasti produce diversi risultati se si mantiene premuto il tasto shift mentre si digita. Ebbene, una di queste serie di 32 codici originali è conosciuta come FIGS (per Figures Shift). E’stato convenuto, quando si desidera inviare un numero o qualche altro carattere speciale, come un segno di punteggiatura, in primo luogo si deve trasmettere un codice FIGS.

In seguito, anziché utilizzare la serie originale di 32 codici, abbiamo una seconda tavola di codici che contiene i 10 digit numerici e vari segni di punteggiatura. Sempre che entrambi i corrispondenti in una conversazione osservino la convenzione stabilita, il trasmettitore può inviare un FIGS e di seguito incominciare a utilizzare la seconda serie di caratteri, e il ricevitore vedrà i codici FIGS e interpreterà tutti i dati che seguono, che fanno parte della seconda serie.

Con 5 bits di dati abbiamo allora quasi 64 diversi codici da inviare e ricevere (dico quasi perché  c’è qualche duplicato sulle due tavole, incluso lo spazio e il ritorno del carrello, ma questo qui non ha importanza). Questo numero di codici non è sufficiente per fornire i segni necessari per scrivere le 26 lettere dell’alfabeto in maiuscole e minuscole, così il sistema RTTY opera sempre con lettere maiuscole.

Se desideriamo digitare un numero grande (diciamo “13579”), non si debbono inviare FIGS prima di ogni numero. Inviamo quel codice solo una volta e il ricevitore allora prenderà OGNI COSA che noi da ora in poi andiamo a digitare come se appartenesse alla seconda tavola. Se si desidera ritornare alla tavola alfabetica normale dei codici, possiamo inviare un altro codice speciale, chiamato LTRS (per Letters Shift). Quindi tutto ritorna al modo normale usando la tavola alfabetica originale dei codici.

Normalmente non dobbiamo preoccuparci per questi codici FIGS o LTRS. I computers lo faranno per nostro conto. Noi digitiamo soltanto e lasciamo che il sistema generi e invii quei codici quando sarà necessario.

Come abbiamo menzionato prima, è facile perdere bits qui e là quando si riceve un segnale RTTY, a causa del fading, di interferenze, di deriva di frequenza o per qualsiasi altra ragione. Uno dei grandi problemi della perdita dei dati è la possibile perdita di un codice FIGS o LTRS!.

Immaginiamo di avere inviato “13579” e dopo di avere scritto “HAPPY BIRTH DAY” il nostro apparato dovrebbe aver inviato un codice LTRS avanti della prima lettera “H”, ma che cosa riceverà il ricevitore se non ha copiato il codice LTRS che gli abbiamo inviato? Ci si può immaginare che cosa accade? Per quanto il ricevitore sia interessato stiamo ancora mandando

numeri o altri codici dalla tavola numerica! Così il nostro “HAPPY BIRTHDAY” verrebbe letto qualcosa come “#006?845#$-6. E QUALSIASI COSA si digiti in avanti verrà vista come caratteri strani fino a quando non si invierà un nuovo codice LTRS. E’per questo motivo che molti sistemi incorporano l’opzione “Un-shift on space”. Se si dispone di un TNC multimodo che avori in RTTY, probabilmente ha questa opzione nel proprio TNC. Se l’opzione è su ON il sistema ricevente include un codice LTRS ogni qualvolta riceve uno spazio. Cosicché se si copiano serie di numeri divertenti di un segnale forte e ben sincronizzato, provare a mettere su ON questa opzione. Si possono superare alcuni di questi problemi utilizzando il codice ASCII in luogo del Baudot.

Con l’ASCII si possono avere 128 differenti caratteri, di modo che non c’è bisogno di codici FIGS/LTRS. Tutti i Personal Computers usano il codice ASCII per il suo “linguaggio” nativo che è cosa relativamente facile da utilizzare. Anche senza far parte dello standard ASCII definito, è diventato un quasi standard di fatto nel mondo dei computer un codice addizionale di 128 caratteri chiamato spesso Extended ASCII. Nonostante questi vantaggi, Baudot continua a dominare l’etere per trasmissioni di Telescriventi d’Amatore e Commerciali. Oggigiorno l’RTTY continua ad essere un modo popolare specialmente sulle bande HF, e l’avvento del “Glass Terminal” prima il “Dumb Terminal” e ora il “Personal Computer”, hanno portato questi modi alla portata di ogni volta più operatori nel mondo. Molti sistemi specializzati di RTTY furono sviluppati per entusiasti Amatori ma sono stati soppiantati ora dal PC con uno dei TNC multimode che gestisce l’RTTY oltre a molti altri modi.

Gli ultimi apparati RTTY computerizzati generalmente ci permettono di utilizzare il modo meglio, più tranquillamente, più efficacemente, usando meno potenza e occupando meno spazio delle vecchie macchine TTY, ma le limitazioni del modo restano.

clicca sui modi per ascoltare: rtty 45 baud - rtty 75 baud

 

   
   
© PSKTRENTUNISTI ITALIAN CLUB (PIC)